Video di pianoforte jazz : pianisti famosi

Ecco un raccolta dei più grandi pianisti jazz della storia. Sono loro, a mio modesto avviso, i più grandi, anche se ve ne sono molti altri strepitosi. In particolare amo il pianismo di Bill Evans per la sua lucidità liricità e fluidità ritmica. Keith Jarrett è il profeta, colui che cerca nel suono, nella melodia, che si mette in discussione in ogni concerto: è il pianista jazz per eccellenza perché cerca l’improvvisazione pura, del momento; cerca nel suono, nella frase ciò che non ha mai suonato e che risiede nel suo inconscio più profondo.

Bill Evans : il re dei pianisti jazz

Bill Evans (Plainfield New Jersey, 16 agosto 1929 – New York, 15 settembre 1980) è stato un celebre pianista jazz.

bill evans pianisti jazz

Bill Evans al piano

Con Evans si ha la sensazione che il jazz esca da certi schemi che ricordano i sottofondi sonori ad immagini narranti avvenimenti storici lieti o meno. Il modo raffinato lascia campo alla priorità della musica su ogni tipo di subordinazione visiva. Ascoltando l’introduzione di Blue in Green, il fraseggio di “How deep is the ocean” o il canto di “Spring is here” tutto si riempie, ora questa musica apre all’immaginazione.

Giudicato spesso superficialmente un pianista da bar come successe molti anni prima al virtuoso Art Tatum, Evans con il suo particolare tocco si è consacrato un pianista da concerto prediligendo quasi sempre la formazione a trio con contrabbasso e batteria che lasciano il ruolo di semplice tappeto ritmico e diventano strumenti solisti di pari importanza col pianoforte. A Bill spetta il compito di continuare la rivoluzione iniziata da Coltrane e Elvin Jones che egli compie con le soffici sensazioni che ricordano la musica di Debussy, diventando cosè il pianista di riferimento per intere generazioni tra cui: Keith Jarrett, Chick Corea, Herbie Hancock, ma anche di giovani talenti come Brad Mehldau e Lyle Mays.

Keith Jarrett : profeta dei pianisti jazz

Keith Jarrett, nato ad Allentown (Pennsylvania), negli Stati Uniti l’8 maggio 1945, è considerato tra i più importanti pianisti jazz viventi. Di lui si accorse Miles Davis, in piena rivoluzione elettrica. Davis aveva un sesto senso per individuare i talenti, e per convincerli a fare quello che voleva. Jarrett con lui, e per lui, si adatta perfino a mettere da parte il piano e suonare le tastiere, almeno per un paio d’anni (1970-71) e per qualche disco epocale come Live Evil e Live at Fillmore. In questa fase ritrova De Johnette e, tanto per capire il livello, nel gruppo di Miles si vede vicini, anche loro alle tastiere, Herbie Hancock e Chick Corea.

pianista jazz Keith Jarrett

Keith Jarrett

Nel 2004 Jarrett ha vinto il Lè nie Sonning Music Award. Il prestigioso premio è normalmente associato a musicisti di musica classica e a compositori, e in precedenza è stato assegnato ad un solo musicista jazz: Miles Davis. La prima persona a ricevere tale premio fu, nel 1959, Igor Stravinsky.

Chick Corea : video piano jazz

Armando Anthony “Chick” Corea (nato il 12 giugno 1941 a Chelsea, in Massachusetts) è u pianista/tastierista jazz noto soprattutto per le sue produzioni jazz fusion negli anni ’70. Corea ha iniziato a suonare negli anni ’60 con il trombettista Blue Mitchell, e con alcuni grandi della musica latino-americana come Willie Bobo e Mongo Santamaria. Il primo album che lo vede come leader è tones For Joan’s Bones, nel 1966.

Due anni dopo pubblica Now He Sings, Now He Sobs, entrato nella leggenda del jazz, in cui suona con Roy Haynes alla batteria e Miroslav Vitous al contrabbasso. è stato fondatore e membro dei gruppi Chick Corea Elektric Band e Chick Corea Akoustic Band. Da questi gruppi sono emersi sulla scena nuovi talenti, quali: John Patitucci, Dave Weckl e Frank Gambale. Interessante anche il lavoro svolto con il progetto Touchstone e con musicisti come Avishai Cohen. Nel 1993 si aggiudica la Targa Tenco per la canzone Sicily, interpretata con Pino Daniele.

Herbie Hancock : video di pianoforte jazz

Herbert Jeffrey Hancock, meglio noto come Herbie Hancock (nato il 12 aprile 1940 a Chicago, nell’Illinois) è u famoso pianista e tastierista di jazz, fusion e funky. Cantaloupe Island è tra i brani di Hancock che hanno avuto maggior successo, al punto da essere considerato uno dei moderni standards jazz. La composizione originale fa parte dell’album Empyrean Isles del 1964, ed ?eseguita da Freddie Hubbard (tromba), lo stesso Hancock (pianoforte), Ron Carter (contrabbasso) e Tony Williams (batteria).

Nel 1994 gli US3 hanno pubblicato un remix del brano, intitolandolo “Cantaloop (Flip Fantasia)”. Il gruppo, realizzando una coraggiosa e ben riuscita contaminazione jazz-rap, ha inciso molto probabilmente la versione più conosciuta del brano, che nei soli States ha venduto più di un milione di copie.

Micheal Petrucciani : video al piano

Le sue straordinarie doti musicali e umane gli permisero di lavorare anche con musicisti del calibro di Dizzy Gillespie, Jim Hall, Wayne Shorter, Palle Daniellson, Eliot Zigmund, Eddie Gomez e Steve Gadd. Tra i numerosi i riconoscimenti che Michel ha ricevuto durante la sua breve carriera, si possono ricordare: l’ambitissimo “Django Reinhardt Award” e le nomine “miglior musicista jazz europeo” (da parte del Ministero della Cultura Italiano) e Cavaliere della Legione d’Onore a Parigi.

Oscar Peterson : video jazz

Oscar Peterson (Montreal, Quebec, 15 agosto 1925 – 2007) è uo straordinario virtuoso del pianoforte; probabilmente uno tra i compositori jazz più prolifici. Il suo periodo d’oro fu nel decennio tra il 1950 e il 1960 quando suonè accanto a grandi nomi della storia jazz come Ella Fitzgerald, Lester Young, Anita O’Day e Stan Getz.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php